LOJA – ECUADOR (1981)

Fondazione del nuovo centro di apostolato:

 

A questa nuova Fondazione si destinano due sorelle: M. Pia, che già lavora in Perù e M. Concettina; quest’ultima viaggerà con la Direttrice facendo prima una sosta nel Perù e così le due sorelle con la Direttrice arrivano a Loja il 2 aprile 1981.

Il Vescovo Mons. Zambrano consegna alle Sorelle una vecchia casa episcopale in cattive condizioni; c’era di che scoraggiarsi, ma queste Sorelle sentono di affrontare tutto, decise a lottare e resistere a qualsiasi costo.

Non si vedeva ancora un programma di attività, tutto era molto fermo e in queste condizioni la Direttrice deve lasciarle perché scade il suo permesso di soggiorno in Ecuador; lascia alle Sorelle la disposizione che se in tre mesi non si fosse risolto nulla potevano prendere i biglietti di ritorno in Perù. È importante notare in questi duri mesi la presenza nascosta della SdD. “Sentiamo in questo periodo la presenza forte di Mamma che ci rafforza e ci dà fiducia”.

Alla metà di luglio 1981, con il rientro del Vescovo Mons. Zambrano si prendono decisioni sopra questa piccolissima comunità di due sorelle. Dà una nuova casa alle Sorelle nella Cattedrale della città, che dopo alcune ristrutturazioni viene abitata l’11 agosto di quell’anno; è anche concessa la presenza del SS.mo Sacramento. Invita le sorelle a fare un corso ai catechisti della zona di Olmedo. Il parroco della Cattedrale p. Luis F. Bravo ufficialmente accetta la collaborazione nella pastorale parrocchiale.

Le Sorelle con grande entusiasmo cominciano a lavorare e in poco tempo acquistano la fiducia della gente e dei sacerdoti della diocesi. La parrocchia è piccola, però è il centro di tutta la diocesi dove si rivolge la gente per risolvere tutti i problemi e necessità. I sacerdoti fanno capo al Parroco che ha l’incarico di Vicario Pastorale.

Le Sorelle collaborano la domenica anche nella parrocchia rurale di Jimbilla che si trova in una zona montagnosa.

Nel Natale 1981 p. Piccari visita la comunità; con l’autorizzazione del Consiglio Generale dell’Istituto può decidere se mantenere aperta o no questa Casa. Lui si accorge del lavoro ben avviato e così comincia a fare le pratiche per l’erezione canonica e il riconoscimento giuridico. A maggio del 1982 arriva un’altra Sorella e così la comunità è formata da tre membri. Cercano di caricarsi e rinnovarsi trovando forza nella preghiera, nella vita comune e nel condividere tutto, lavoro e responsabilità.

Il lavoro è intenso: catechesi ai bambini, giovani e adulti, lavoro nell’ufficio vescovile, classi di religione in una scuola, gruppi giovanili, la segreteria parrocchiale ed altri impegni.

Febbraio 1983

  1. Piccari nel febbraio 1983 prepara lo Statuto dell’Istituto approvato dal Consiglio Direttivo e presentato al Governo Ecuadoriano. Il documento del riconoscimento giuridico e civile dell’Istituto in Loja, firmato dal Presidente della Repubblica, porta la data del 12 luglio dello stesso anno, 9° anniversario della morte del Fondatore.

Nell’agosto 1983, si offre la prima esperienza vocazionale di una settimana, presente la Direttrice Generale.

In tanto da tempo il Vescovo manifestava il desiderio di una scuola materna dato che le due scuole materne presente nel luogo, una era di sette protestanti e l’altra dell’Università Nazionale; si vedeva necessario, in vista delle nuove vocazioni, un luogo dove poter effettuare ambedue le cose, per cui insisteva nel cercare un terreno e fare un’opera propria dell’Istituto. La Provvidenza ancora una volta si manifesta in forma imprevista con la donazione di un ettaro di terreno non molto distante dalla Cattedrale dove lavoravano le Sorelle. L’atto legale di donazione di questo terreno si conclude il 13 ottobre 1983, altra data significativa.

13 aprile 1985

Mons. Alberto Zambrano il 13 aprile 1985 benedice la prima pietra della struttura alla presenza di numerose personalità della cittadina lojana e della benefattrice. Il lavoro di costruzione richiede molto impegno e spese. La Provvidenza come sempre si fa presente attraverso l’aiuto del Governo ecuadoriano per la scuola materna e degli amici trentini per la casa di formazione.

settembre del 1986

A settembre del 1986 i primi 12 bambini inaugurano il “Jardin de infantes Nuestra Señora del Pilar”.

novembre 1987

Nel novembre 1987 Mons. Hugolino Cerasuolo, Vescovo di Loja, benedice la Casa di Formazione, pronta ad accogliere le nuove vocazioni.


HOGAR MARIA BORDONI

Avenida Benjamín Carrión
Teléfono 00593 (07) 2110004 –
Cassella Postale 727 E MAILS e mails: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Loja – Ecuador

Si tienes deseos de ayudar a los niños escríbenos a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Puoi contribuire anche tu ai nostri progetti facendo una donazione.

Un piccolo gesto per un aiuto concreto

Dona ora

  • pubblicazione canale video
  • gallery area riservata

tasto newsletter

Top
L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie. Maggiori dettagli…